Passionisti Moricone

sabato, 25 ottobre 2014

Il sito della comunità di Passionisti di Moricone

Il Beato

Ottant’anni di vita piena e vera
Padre Bernardo Silvestrelli nasce a Roma in piazza della Minerva, 38 il 7 novembre del 1831. Viene battezzato lo stesso giorno con i nomi di Cesare, Pietro.
Riceve il sacramento della Confermazione: 7 giugno 1840.
Compie gli studi nel Collegio Romano dei Gesuiti e frequenta l’Oratorio del Caravita:1840-1847.
Muore la mamma Teresa: 13 agosto 1848.
Perde il babbo Gian Tommaso: 11 novembre 1853.

Entra nel noviziato passionista di S. Giuseppe sul Monte Argentario (GR): 25 marzo 1854 ed inizia il noviziato con il nome di Luigi del Sacro Cuore di Maria: 7 aprile 1854.
Interrompe il noviziato per motivi di salute: 3 maggio 1854.
Ottiene dal Superiore Generale la facoltà di essere ospite della comunità della Presentazione, sempre al monte Argentario. In questa comunità studia teologia.
Viene ordinato sacerdote: 22 dicembre 1855. Continua lo studio della teologia e decide di affrontare nuovamente il noviziato.
Entra nel noviziato passionista di Morrovalle: 1 aprile 1856.
Il 6 settembre 1856 arriva a Morrovale Francesco Possenti che si chiamerà Gabriele dell’Addolorata (dichiarato santo nel 1920).
Emette la professione religiosa: 28 aprile 1857.
Si perfeziona negli studi sotto la guida del padre Salviano di S. Luigi: 1857-1860.
E’ direttore e insegnante degli studenti a Morrovalle 1860-1864.
E’ maestro dei novizi alla Scala Santa a Roma:1865-1869.
Rettore del Santuario della Scala Santa. Primo consultore provinciale nel 1876, guida la Provincia religiosa romana: 1869-1878.
Viene eletto Superiore Generale della Congregazioe dei Passionisti. Rieletto per quasi 30 anni, eccetto due brevi interruzioni fino al 1907.
Il papa Pio X accoglie a malincuore la sua richiesta di esonerarlo dal governo della Congregazione: 7 luglio 1907.
E’ pellegrino in vari ritirii: 1908-1911.
Si ritira nella comunità di Moricone: 16 giugno 1911.
Muore per caduta, come predetto più volte: 9 dicembre 1911

Traslazione dei suoi resti mortali dal cimitero alla chiesa dei Passionisti di Moricone: 17 aprile 1932.
Inizia il processo di canonizzazione: 23 maggio 1939.
Paolo VI approva le virtù in grado eroico e lo dichiara venerabile: 18 ottobre 1973.
L’Amministrazione Comunale di Moricone lo proclama suo Cittadino Onorario: 21 giugno 1986.
Viene riconosciuto il miracolo che apre la via alla beatificazione: Giuseppe Gerardi di Nerola è guarito istantaneamente e completamente da un cancro agli intestini: 27 maggio 1987.
Papa Giovanni Paolo II lo dichiara beato: 16 ottobre 1988.

Torna alla pagina principale